Vai a sottomenu e altri contenuti

Il museo dal punto di vista dei bambini

La storia dell’Antiquarium come “officina didattica

Alcuni anni fa, subito dopo l’inaugurazione della struttura museale, dal confronto tra amministrazione comunale e operatori dell’Antiquarium nasce l’idea di aprire una sezione didattica che avvicini i bambini, con un approccio facile e divertente, al patrimonio archeologico di questo paese e del suo territorio.
Il progetto parte anno dopo anno, coinvolgendo le scuole di Irgoli, promuovendo e sperimentando in successione i singoli laboratori, tutto questo nell’ambito delle giornate della settimana cultura e in quelle europee del patrimonio che si svolgono rispettivamente nella primavera e a settembre di ogni anno. Il consenso unanime di bambini ed insegnanti ha rappresentato la motivazione per costruire un progetto più alto che vada oltre le scuole del paese e coinvolga quelle delle varie province della Sardegna.

Percorsi di archeologia sperimentale nell’Antiquarium Comunale di Irgoli

Modelliamo una pintadera!

Un efficace momento di educazione alla storia. Un breve percorso nel tempo che riconduce all’antica tecnica della lavorazione dell’argilla, alla costruzione delle pintadere, all’uso di strumenti funzionali alla decorazione dei pani. Cos’è una pintadera e come veniva costruita.
A queste e ad altre domande sapranno rispondere i/le bambini/e ed i/le ragazzi/e alla fine di questo breve e divertente cammino nel tempo, all’interno della struttura museale tra reperti tracce di un passato lontano che risulterà piacevole riscoprire. Creazione delle pintadere Creazione delle pintadere

Il fuso, la fusaiola, il telaio, un lungo cammino sul filo del tempo

Dall’osservazione delle fusaiole esposte in una particolare sezione dell’Antiquarium alla lavorazione della lana, alla tecnica dell’intreccio, all’utilizzo di un rudimentale telaietto per far scoprire ai piccoli visitatori il piacere di “fare storia” in modo concreto. Utilizzo dei fusi Utilizzo dei fusi

Archeologo per un giorno!

Questo laboratorio si articola in due fasi: la prima prevede la visita guidata ed il laboratorio di scavo simulato presso le aree archeologiche di Janna ‘e Pruna e di Su Notante; la seconda parte si svolgerà nell’Antiquarium, dove si procederà alla documentazione di scavo e musealizzazione dei reperti rinvenuti. Un percorso accattivante che educa la rispetto e salvaguardia del patrimonio archeologico del nostro territorio troppo spesso devastato e defraudato. Alla ricerca di antichi reperti Alla ricerca di antichi reperti

Dalla prima spiga al tuo panino, davvero un lungo cammino!

Il titolo di questo laboratorio è una sintesi esemplificativa del suo percorso didattico: partendo dalla trasformazione del grano in farina con la tecnica più arcaica, i visitatori percorreranno da protagonisti tutte la fasi della panificazione fino ad assaggiare la spianata decorata con la “pintadera” lignea, riproduzione di quella nuragica in terracotta esposta nell’Antiquarium. Trasformazione del grano in farina Trasformazione del grano in farina

Impariamo a scrivere con i Sumeri!

Modellando delle tavolette in argilla ed utilizzando uno “stilo” ligneo i/le bambini/e potranno cimentarsi nella riproduzione delle scrittura cuneiforme sumera, all’origine di una delle più grandi conquiste dell’uomo: la scrittura. Esercitazioni sulla scrittura cuneiforme Esercitazioni sulla scrittura cuneiforme

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto